Frigo



Il mio contributo per i 30 anni di Frigidaire
nell'ambito della grande mostra
in questi giorni alla Pescheria di Pesaro

14 osservazioni:

Marco Ambrosi ha detto... 1 giugno 2010 17:42
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco Ambrosi ha detto... 1 giugno 2010 17:52

Io comprai la mia prima copia a Canazei (TN) nel 1983.
A 1.465 m s.l.m non era cosa usuale. Un *punk intelettuale* altoatesino lo era anche meno.

Fabrizio ha detto... 2 giugno 2010 16:05

allora eri tu in "una domenica sì", non nick novecento...

p.s.: il caso! anche io nel 1981 esco!

fabio ramiro rossin ha detto... 3 giugno 2010 20:15

ciao angelo.
ti ho visto su internazionale.
bella storia.
frigidaire.
compralo a luglio che ci ho disegnato delle tette nuove.

Angelo ha detto... 3 giugno 2010 23:39

Marco: e siamo ancora piuttosto inusuali, per fortuna

Fabrizio: non ci siamo beccati per un pelo! Anche mio cognato, comunque, sempre nell'81

Fabiro! Non eri morto, allora! Era catalessi!

Valentino Sergi ha detto... 9 giugno 2010 00:26

Come sempre, uno spettacolo!

Angelo ha detto... 10 giugno 2010 11:05

Grazie Valentino (e ringrazia anche Andrea da parte mia)

Anonimo ha detto... 10 giugno 2010 21:43

non è vero lo comprasti e lo portasti da zia nennedda!!!!!
ciao giovinotto, domani caffè da zizzone

Fabrizio Lo Bianco ha detto... 14 giugno 2010 06:34

Io nell'87, giovane metallaro nella ridente Quartu Sant'Elena, uscì per comprare Blitz e tornai con:

- Corriere dello Sport
- Gazzetta
- Gente
- L'Unione Sarda
- La Nuova Sardegna
- Cronaca d'Italia (la roba più porno a tiro di un "e poi mi dia quello là!")

Il tutto arrotolato insieme nel Corriere dello Sport per evitare sguardi indiscreti. L'avevo quasi fatta franca, quando sulla porta di casa mi fermò il vicino chiedendomi se poteva dare un'occhiata ai risultati del Totip...


Ps. parole di verifica sempre più inquietanti: travorni

Angelo ha detto... 14 giugno 2010 16:23

Anonimo (Abiu): su pamentu 'e nue zia Nennedda pariada su 'e su mulinu 'e s'ozzu

Fabrizio: bei tempi quando ci si arrangiava con la pagina dei reggiseni di postal market

(e non c'era da digitare parole tipo ablessi)

Anonimo ha detto... 17 giugno 2010 13:47

Io senza parole per i commenti mah vedo che sei vivo.... eche stavo pensando che eri morto...mi che non sono lo stesso anonimo di zia nennedda....cmq mi hanno arrunzato una gita in gommone con te ma nulla a si biri

Anonimo ha detto... 17 giugno 2010 18:57

Io comprai il primo numero: 1980, duemila lire.
Grande grafica di Tamburini. E grande Massimo Mattioli. Bravissimo, Angelo, complimenti per tutti i lavori. Non ci conosciamo (ancora) ma se passi a Cagliari dal 22 giugno al 10 luglio c'è una mia mostra alla galleria Spazio P, via Napoli 62. Così magari ci conosciamo.

Massimo Podda

PS Vale anche per i visitatori del blog

Anonimo ha detto... 17 giugno 2010 19:02

Ma era meglio Postal Market o Vestro?

sempre Massimo Podda

Angelo ha detto... 18 giugno 2010 12:02

Anonimo1 (Carmelana): gommone domenica, prima che torni Lippu

Anonimo2 (Massimo): grazie dei complimenti, e grazie dell'invito, che avevo già ricevuto da Pia - spero di esserci, mi piacerebbe. Salutami Marina (non Lotar, il quartiere)

 


c.c. 3.0 - by
MMXII angelomonne.com
codice & impaginazione: giuras@gmail.com layout & code: giuras@gmail.com